Campionati Italiani Paralimpici Di Atletica Indoor Fisdir – News

(16-17 marzo 2024, PalaCasali di Ancona)

I Campionati Italiani Paralimpici di atletica leggera indoor FISDIR si terranno nuovamente ad Ancona e chiuderanno la stagione dell’atletica indoor dopo la kermesse nazionale di fine gennaio della Fispes, sempre organizzata dall’Anthropos.

Sono ben 157 gli atleti iscritti, in rappresentanza di 38 società provenienti da tutta Italia, pronti a contendersi i vari titoli in palio nelle gare che precedono un altro grande evento, i Trisome Games in Turchia (le olimpiadi per gli atleti con sindrome di down) e gli Europei in Svezia.

In calendario sabato 16 e domenica 17 marzo 2024 l’evento della Fisdir (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) curato, come sempre, nell’organizzazione dall’Anthropos Sezione Ancona.

Le gare saranno al Palaindoor con inizio sabato alle ore 15, con ultima gara in programma alle ore 19:00, e domenica con inizio alle 09:00 ed ultima gara in programma alle ore 11:45.

La kermesse sarà riconosciuta e valida per i ranking internazionali.

Come già anticipato, la prestigiosa due giorni è organizzata per il dodicesimo anno consecutivo, su delega della FISDIR, dall’Anthropos presieduta da Nelio Piermattei, e può contare sul supporto della stessa Federazione, della Fidal Marche e dei numerosi volontari, col patrocinio del Comune di Ancona, della Regione e della Provincia.

GRANDI NOMI IN PISTA E IN PEDANA

Oltre ai momenti di immancabile festa e aggregazione sono garantite prestazioni di altissimo livello grazie al palmares degli atleti iscritti.
Per la classe II2

Tra i Nazionali iscritti alla classe II2 (portatori della sindrome di Down), martedì molti di loro voleranno ad Antalya in Turchia per partecipare ai Trisome Games.
I campionati rappresentano per loro un probante test in vista di questa importantissima manifestazione.

Sono attesi in modo particolare Chiara Zeni (Anthropos) nei 60 e nei 200. Quest’anno ha già corso i 60 con tempi da record mondiale. Nei 200 e nel lungo gareggerà Elisa Zendri (Quercia Rovereto). Giulia Pertile (Aspea PD) si cimenterà nelle sue gare classiche degli 800 marcia e 1500 marcia Nel Triathlon sarà impegnata la colonna della nazionale Nicole Orlando (Ginnastica La marmora Biella)
Fra i maschi sono molto attesi Andrea Piacentini m.60 e m200 (Atl. RCM Casinalbo), Federico Giannini m.60 (Atl Pietro Mennea Chieti), Giovanni Zaramella m.60 e m200 (Aspea PD) ed Enrico Pio Tridente m.60 e m200 (allenamenti Molfetta), Tiziano Capitani (Acli III Millennio RM) m200 e nei m400, Simone Nieddu (Athletic Club Cagliari) m800 e m1500, Nando D’Agostino (Pol. Tethys CH) e Stefano Lucato (Aspea PD) che sono iscritti nelle gare di 800 marcia e 1500 marcia, infine Daniel Gerini (Pol Disabili Fabriano) lo vedremo della gara del getto del peso.
Per le classi II1 e II3

Per molti sarà l’esordio stagionale. All’orizzonte si intravedono i Campionati Europei di giugno a Uppsala in Svezia. Anche per loro questa kermesse rappresenta un’importante fase di verifica della condizione fisica.

In modo particolare vanno attenzionati i velocisti Raffaele Di Maggio (Anthropos) nei 200 e nei 400m, Fallou Seck (Allenamenti Molfetta) m60e m200, Gaetano Schimmenti (Anthropos) m60e m200), Mario Bertolaso (Aspea PD) m60e m200, Federico Cabizza (Pol Luna e sole SS) m60e m200, Salvatore Bianca (Anthropos) nel salto in alto e nel Pentathlon , Andrea Mattone (Anthropos) nel triplo e nel Pentathlon e Luigi Casadei (Anthropos) nel peso lui che è primatista mondiale del giavellotto, Simone Colasuonno (Pol Elos Bitonto) e Emanuele Parodi (Cambiasso Risso GE) nei m.1500 e nei m.3000, Agnese Spotorno (Cambiasso Risso GE) nei m60 e nel lungo.

GLI INTERVENTI ISTITUZIONALI

Ad aprire la carrellata di interventi è la dichiarazione di Giovanni Zinni, assessore allo Sport del Comune di Ancona:
“L’Amministrazione comunale esprime soddisfazione e compiacimento per l’’impegno assiduo e costante in favore delle attività per lo sport dei disabili. Sono numerose le iniziative a riguardo e uno dei protagonisti è indiscutibilmente l’associazione Anthropos che ha inaugurato l’altro giorno una sede presso la Fidal Marche con l’obiettivo di essere un punto di riferimento per qualunque disabile voglia fare sport, ma allo stesso tempo anche per tutti quei volontari che vogliono dare una mano e creare anche meccanismi di inclusione. Da questo punto di vista organizzare campionati è sicuramente l’occasione non solo per far ritrovare le persone, ma anche per dare motivazioni forti di vita, perché comunque lo sport è sempre un volano di sentimenti ed emozioni forti che tutti provano quando possono svolgerlo. Un grande ringraziamento, pertanto, alla Fidal Marche e ad Anthropos e al CIP Marche, Comitato Italiano Paralimpico, che è sempre presente e attento, e che consideriamo un partner privilegiato per il Comune di Ancona”.

Marco Borzacchini, Presidente Nazionale Fisdir:
L’atletica leggera rappresenta da sempre una delle discipline di punta della nostra federazione e siamo ben lieti che l’organizzazione sia affidata a una società solida e di successo come l’Anthropos. Le Marche sono una regione che da sempre costituisce un solido connubio con l’atletica leggera italiana, specialmente la città di Ancona dove si svolgeranno nel weekend i campionati italiani indoor Fisdir. Il mio ringraziamento, oltre che al comitato organizzatore, va agli atleti, alle famiglie e ai tecnici che seguono i nostri atleti e che riescono a farli diventare, ogni giorno, sempre più competitivi. In bocca al lupo a tutti e che vinca il migliore!”.

Luca Savoiardi, Presidente del Cip Marche:
Anche quest’anno siamo giunti ai campionati italiani atletica leggera indoor FISDIR che si disputano ad Ancona per la 19ª esima edizione consecutiva, dimostrazione questa di un’ottima sinergia tra la realtà sportiva paralimpica, le istituzioni e il privato avvalorato dall’efficiente impianto sportivo unico in Italia che ospita questa kermesse sin dalla sua inaugurazione nel 2005. La contaminazione verso la società del mondo sportivo paralimpico con l’obiettivo di trasmettere una visione positiva della disabilità attraverso lo sport viene avvalorata da un numero sempre più crescente di atleti partecipanti.

Simone Rocchetti, Presidente del Fidal Marche:
“L’atletica è di tutti e per tutti al PalaCasali di Ancona. In una stagione straordinaria, con record di partecipazione e risultati eccezionali, è un piacere e un onore poter ospitare di nuovo i Campionati Italiani indoor Fisdir. Un evento che si è sempre svolto qui fin dalla prima edizione e per noi rappresenta un motivo di orgoglio, ma è anche cresciuto con il movimento paralimpico che ha fatto passi da gigante negli ultimi anni. Stavolta la manifestazione avrà un weekend interamente dedicato in cui avremo la possibilità di assistere a competizioni appassionanti, grazie all’impegno organizzativo dell’Anthropos di Civitanova. Sarà un’occasione per il pubblico di ammirare le prestazioni degli atleti, di per sé importanti, e di farsi coinvolgere dall’entusiasmo che riescono a trasmettere per un momento di sport da vivere insieme”.

Fabio Luna, Presidente del Coni Marche:
“Nella nostra regione lo sport non si ferma mai e mostra grandi segni di vitalità come dimostrano anche le numerose manifestazioni sportive di livello nazionale e internazionale che vengono organizzate negli impianti del nostro territorio. Organizzare gare agonistiche è molto complicato e anche oneroso. Ancor di più nel mondo paralimpico per le specifiche peculiarità che lo caratterizzano. Per questo motivo voglio ringraziare l’Anthropos Asd che, in collaborazione con il CIP regionale, la Fisdir e con il sostegno della Fidal, dopo l’organizzazione dei nazionali Fispes dello scorso gennaio va a bissare l’appuntamento anche con l’evento indoor Fisdir. Un vero piacere iniziare la stagione con queste gare alla base di una cultura sportiva a 360 gradi senza divisioni”.

Cuore e anima della macchina organizzativa è Nelio Piermattei, Presidente dell’Anthropos: “Un evento ormai parte della nostra storia e della nostra attività da sempre volta al mondo dello sport paralimpico. Quest’anno abbiamo maturato la decisione di separare i Campionati Italiani Fispes da quelli Fisdir in virtù del crescente numero di iscritti. In questo scorcio di 2024 ci troviamo per la seconda volta nella meravigliosa culla dell’atletica che è il PalaCasali, quali organizzatori di eventi nazionali con tanti atleti presenti e con una qualità tecnica e di prestazioni che ci proietta in una stagione che vede in calendario anche Trisome Games e Paralimpiadi oltre ad altri eventi internazionali. Per tutta l’Anthropos, ora anche con una Sezione ad Ancona, è l’ennesima occasione di confermarsi leader nel panorama dell’atletica paralimpica. Ringrazio il Comune di Ancona da anni ormai al nostro fianco, la Regione per l’importante sostegno alle nostre attività e allo sport paralimpico, il Cip Marche, la Fidal Marche che ha sposato da sempre il nostro progetto tanto da ospitare la sede della nostra sezione dorica, la Fisdir per la costante fiducia e tutti coloro che ci supportano in questa organizzazione. In particolar modo i tanti volontari che ogni volta si stringono intorno a noi”.

Link al programma [PDF]