I Campionati Italiani Paralimpici Da Record – News

Abbattuti numerosi primati. Staffetta Anthropos micidiale. I Campionati Italiani Paralimpici di Ancona, nobilitati da 17 record nazionali (10 Fisdir e 7 Fispes), con la misura del fabrianese Daniel Gerini (Polisportiva Mirasole Fabriano) nel peso Fisdir C21 da record europero (10,25 m) e i quattro nuovi primati del mattatore Andrea Mattone (ASHD Novara), si sono chiusi con l’oro e il record nazionale per club di 1:39.28 fatto registrare dalla staffetta d’oro 4X200 Open dell’Anthropos (Schimmenti, Di Maggio, Koutiki, Brengola).

Un bilancio trionfale per i Campionati Italiani Paralimpici di Atletica Indoor Fisdir e Fispes e i Campionati Invernali di Lanci Fispes, validi anche come 1a tappa della Coppa Italia.

Titoli Anthropos

Il sodalizio di Civitanova Marche, che già nella prima giornata aveva messo in cascina 17 medaglie individuali (11 ori, 3 argenti e 3 bronzi) e l’oro nella staffetta 4X400, si è ripetuta confermandosi ai vertici dell’atletica paralimpica con altri quattro ori individuali, l’oro nella 4X200 e altre medaglie di peso. Tra i momenti più emozionanti va segnalata la tripletta sul podio dei 200 metri vinti da Ruud Koutiki (23.71), seguito dai compagni di squadra Gaetano Schimmenti e Adolf Agyemang. Sempre nei 200 metri Open Fisdir, ma al femminile, Florence Repetto ha centrato l’oro con 32.02. Vittoria in scioltezza di Ndiaga Dieng negli 800 metri Open Fisdir, con inconveniente il lieve infortunio di Federico Mei. Nei 3000 metri SM Open Fisdir oro di Fabrizio Vallone (11:18.39) con quasi 2 minuti di vantaggio. Argento nel Triplo per Carlo Corallini e argento per Anna Maria Mencoboni nei 200 metri T12 Fispes Indoor, con podio sfiorato nel lungo T12. All’Italico Conti, nel peso 3 kg F35-37, è arrivato un bronzo per Camilla Giorgetti

Vice Presidente Nazionale Fisdir e Presidente Anthropos Nelio Piermattei:

“Sono molto soddisfatto per il successo di questa quindicesima edizione, la più partecipata di sempre. Sono arrivati molti record, persino uno europeo di un marchigiano, e questo conferma come gli atleti del movimento riescano a migliorarsi ogni anno. Ringrazio tutte le società, le federazioni, i rappresentanti istituzionali e i numerosi volontari per il supporto fondamentale. Sono contento per le prove dei miei tesserati, capaci di centrare tanti titoli italiani e il primato tricolore nella staffetta”.

Record individuali Fisdir nella due giorni di gare

CATEGORIA OPEN

  • 60m HS Andrea Mattone (10”70) della ASHD Novara
  • Salto in alto Andrea Mattone (1,51 m) della ASHD Novara
  • 3000m marcia Andrea Romano (16’36”96) società Acli III Millennio
  • Pentathlon Andrea Mattone (2223 punti) della ASHD Novara
  • Salto Triplo F Serena Bettin (7,18 m) società Trevisatletica
  • Salto Triplo M Andrea Mattone (10,35) della ASHD Novara

CATEGORIA C21

  • 60m Chiara Zeni (10”10) Società Ginnastica La Marmora
  • Getto del peso Daniel Gerini (10,25 m) Polisportiva Mirasole Fabriano (lancio da record europeo)
  • 1500m marcia Stefano Lucato (9’52”53) società Aspea Padova
  • 200m Luca Mancioli (29”74) società Fabriano Mirasole

Record Fispes

Cadono altri record agli Assoluti indoor e invernali lanci di Ancona. Ai due primati di ieri si aggiungono cinque nuove migliori prestazioni tricolori per un totale di sette.

Oxana Corso (Fiamme Gialle) comincia dal record al coperto l’avvicinamento alla conquista della maglia azzurra per le Paralimpiadi di Tokyo di agosto. La velocista delle Fiamme Gialle, 14 podi internazionali in carriera, lancia la sfida ai 200 T35 col primato di 33.62, migliorato di quasi mezzo secondo in un anno. Per il settore maschile, già a inizio stagione Marco Cicchetti (Fiamme Azzurre) mette la zampata nel lungo T44 a 6,82, misura che gli vale la migliore prestazione italiana per 11 centimetri. Alla prova in sala del lungo T12 Antonella Inga (Freemoving) fissa il nuovo limite nazionale a 4,74, guadagnando ulteriori 20 centimetri rispetto al 2019. Con la prestazione di 4,07, anche Francesca Cipelli (Veneto Special Sport) batte se stessa e il suo record assoluto T37 per 1 centimetro. Tra le giovani di FISPES Academy, Margherita Paciolla (Omero Bergamo), bronzo mondiale Under 17 outdoor, salta a 4,04 nella categoria T13. Dai 400 uomini indoor Marco Desiato (Atletica Picardi) arriva la nuova migliore prova tricolore T38 a 1:03.44.